Conformed s.r.l. è un Organismo di mediazione iscritto al n.1017 degli organismi abilitati a gestire le procedure di mediazione tenuto presso il Ministero della Giustizia ai sensi dell’art.3 D.M. 180/2010.

La società è impegnata in numerose iniziative nazionali ed internazionali volte alla diffusione della Mediazione quale modalità consensuale di risoluzione extragiudiziale dei conflitti, che sì ricollega alla cultura della pace, dell'altrui rispetto, della solidarietà e della legalità.

E’ anche Ente di formazione iscritto al n.412 dell’elenco degli enti abilitati alla formazione dei mediatori tenuto presso il Ministero della Giustizia.

Che cos’è la mediazione?

La mediazione, introdotta con il d.lgs., 4 marzo 2010, n. 28,è un sistema di risoluzione delle controversie relative a diritti disponibili, alternativo al processo civile. Consiste nell’attività svolta da un terzo imparziale, il mediatore, finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.

La mediazione può svolgersi presso enti pubblici o privati, che sono iscritti nel registro tenuto presso il Ministero della giustizia e che erogano il servizio di mediazione nel rispetto della legge, del regolamento ministeriale e del regolamento interno di cui sono dotati, approvato dal Ministero della giustizia.

Il procedimento di mediazione è condizione di procedibilità dell’azione giudiziaria nelle materie indicate nell’articolo 5 del d.lgs. n. 28 del 2010:

  • condominio
  • diritti reali
  • divisione
  • successioni ereditarie
  • patti di famiglia
  • locazione
  • comodato
  • affitto di aziende
  • successioni ereditarie
  • risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità
  • contratti assicurativi, bancari e finanziari

La sua durata massima stabilita dalla legge è di tre mesi, trascorsi i quali il processo può iniziare o proseguire.

Se la conciliazione riesce, il mediatore redige processo verbale, sottoscritto dalle parti e dallo stesso mediatore, al quale è allegato il testo dell’accordo.

Quando tutte le parti sono assistite da un avvocato, il verbale di accordo, sottoscritto dalle parti e dagli stessi avvocati, costituisce titolo esecutivo per l’espropriazione forzata, per l’esecuzione per consegna e rilascio, l’esecuzione degli obblighi di fare e non fare, oltre che per l’iscrizione di ipoteca giudiziale.